FAIL

concept e regia Francesca Franzè

con Francesca Franzè e Michele Mariniello

dramaturg Letizia Buoso

luci Mauro Faccioli

costumi Antonio D’Addio

con il sostegno di Industria Scenica, Residenza Idra, Teatro Due Mondi, Molino Rosenkranz

Progetto vincitore dell’ottava edizione del Premio Lidia Petroni

Spettacolo semi-finalista In-Box 2019

Spettacolo vincitore del Bando In Scena 2019 indetto da Arci Nazionale

Crisi economica, dal 2007. Coinvolge tutti, anche me.

L’uomo, l’imprenditore, il padre: quando fallisce un’azienda, è una specie di Giudizio Universale. Porti i libri contabili in tribunale e devi fermarti. Il curatore fallimentare mette i sigilli sulle porte: non puoi più rientrare.  Non sei riuscito a far brillare quel gioiellino che avevi in testa.

La figlia, che sta diventando una donna e un’attrice: il tratto di strada che si compie per diventare adulti diventa bruciante se non puoi vedere l’inizio del sistema di scelte in cui sei inserito. Il processo decisionale si complica, procedi a balzi.

Attorno, gli scarti di lavorazione di un’impresa che non esiste più tornano ad essere tracce accese.

 

Come affrontano padre e figlia la crisi economica dei nostri giorni e il fallimento di una piccola media impresa?

FAIL parla di imprenditorialità e di resistenza. Di naufragio e di rinascita.

FAIL è la rilettura incarnata del legame tra una figlia e un padre passato attraverso l’esperienza del fallimento della sua azienda, dove lavorava il plexiglass. La necessità di parlare di questa vicenda autobiografica nasce dalla volontà di sperimentare drammaturgicamente il personale e creare delle connessioni con una rete sociale che coinvolge l’economia per sé, per la propria famiglia, per la città, per lo stato e per tutto l’ambiente complessivo.

Essere alla ricerca attraverso il teatro permette di trovare filtri e figure, rimanendo aperti alla dimensione del sogno, della possibilità, della bellezza. Non perdendo mai di vista la forte capacità di rispecchiamento che la storia è in grado di suscitare in chi la guarda e la ascolta, in questo determinato momento storico, dove l’esperienza del fallire è condivisa, sperimentata da molti, inserita nel quotidiano.

FAIL è il nostro attraversamento del naufragio, lavorativo ed esistenziale. La fatica del restare vicini.

In scena un prisma di figure – io, Francesca, che sono coinvolta per la mia biografia e lavoro sul personaggio di me stessa; un attore, Michele, che lavora sul personaggio di se stesso e mi sostiene, mi completa; entrambi siamo attraversati dalle funzioni dei personaggi di chi era coinvolto – che affiorano, si riconoscono, si scontrano.

Il pubblico più che spettatore è testimone e può rispecchiarsi in ciò che guarda perché oggi riguarda tutti.

 


 

Il progetto Fail è stato in residenza presso Circolo Everest di Vimodrone (Mi) e Teatro Due Mondi di Faenza, che sostengono lo spettacolo attraverso il Progetto Interregionale di Residenze Artistiche realizzato con il contributo di Mibact.

Di seguito il link alla videointervista registrata durante la residenza presso Circolo Everest https://www.facebook.com/circoloeverest/videos/1193841007376062/

Il progetto ha inoltre vinto il Bando Fila a Teatro! 2017 ed è stato ospitato in residenza creativa presso il Comune di Zoppello dall’Associazione Molino Rosenkranz.

Lo studio finale prima del debutto è stato presentato all’interno della Rassegna House of The Rising Sun di MTM Manifatture Teatrali Milanesi che si è svolta al Teatro Litta di Milano nel mese di ottobre 2017.

Lo spettacolo è stato presentato in anteprima il 25 novembre presso Teatro Due Mondi .

Il debutto nel mese di dicembre 2017 all’interno del Wonderland Festival di Brescia.

DATE

Studio finale prima del debutto 6-7-8- ottobre 2017 | Rassegna Hors House of the Rising Sun, MTM Manifatture Teatrali/Teatro Litta, Milano

Studio finale prima del debutto 25 Novembre 2017 ore 21:00|Teatro Due Mondi, Faenza

Prima nazionale 3 dicembre 2017 ore 17:00 | Wonderland Festival, Brescia

25 febbraio 2018 ore 21:00 Circolo Everest, Vimodrone (Milano)

10 marzo 2018 ore 21:00, Capriolo (Brescia)

29 ottobre 2018 ore 21:00, Casa privata, Milano

10 novembre 2018 ore 21:00 | Rassegna Actor in Fabula/Scarpanō Teatro, Vigevano

22 marzo 2019 ore 21:00, Verdello (Bergamo)

15 maggio 2019 ore 21:00, Festival Strabismi, Teatro Thesorieri Cannara (Perugia)

16 maggio 2019 ore 21:00, Festival Polline, Sezze (Latina)

31 agosto 2019 ore 21:00, Festival Shakespeare Is Now, Bergamo

28-29 febbraio e 1 marzo 2020, Factory 32, Milano

21 aprile 2020 ore 21:00, Politecnico, Milano

17 maggio 2020 ore 21:00, SOS Fornace, Rho

4-5-6-7-8 novembre 2020, PACTA dei Teatri, Milano

27-28-29 novembre 2020, Factory 32, Milano

1 dicembre 2020, Politecnico, Milano

GALLERY

PH: MARIO BERTHER

RECENSIONI
Un uragano visto da dentro il Fail di Francesca Franzè”
Franzé: “In scena con il fallimento e la rinascita”
Trucioli di plexiglas che diventano macigni
SCHEDA TECNICA